mercoledì 16 settembre 2015

Essere una dominante è naturale per me, è qualcosa che sono, con o senza il bdsm


Varcare la soglia delle proprie inibizioni che diventano spesso la prigione per la propria anima, lasciarsi andare per sperimentare emozioni nuove.lasciarsi andare in un turbinio magico dove piacere e il dolore si uniscono nell’estasi facendo vivere sensazioni mai provate.


Una sessione dovrebbe essere eccitante, divertente, coinvolgente, terapeutica, una fuga dallo stress della vita di tutti i giorni, non inizierò mai qualcosa che trovo non salutare o illegale. Se non ti piace il dolore, lo rispetterò.

Molte persone non sono interessante a sperimentare il dolore. Ma apprezzo i masochisti quando li trovo! Il dolore, quando impiegato nello scenario bdsm è qualcosa che non prendo alla leggera o in modo superficiale.


Si significa si… no significa no…

forse significa: PROVA!

Quando una persona è nuova nel bdsm sta ancora esplorando e scoprendo quali sono i suoi limiti. Questa è una delle ragione per cui comunica è così importante. Per riassumere, voglio che sia del tempo speso bene per entrambi. Ogni incontro deve essere un evento speciale, non inizierei mai una sessione se so in anticipo che non sarà eccitante anche per me o che trovo in qualche modo non salutare.

Tutto è consensuale o non avviene. Chiamami con numero visibile 3248933642

Non sono disponibile per rapporti sessuali e scat.