lunedì 24 ottobre 2011

Trasformazione...

Si gira pagina... la ricerca di un nuovo lavoro, una nuova me che sta emergendo grazie ad un sentimento forte, sentito, vissuto... insomma, si inizia dai capelli e dal trucco... vedremo quel che accadrà in appresso... l'unica cosa certa è che ho proprio voglia di rinnovarmi, di aprire quei cassetti chiusi da troppo tempo e tirare via dalla naftalina desideri, sogni, speranze... basta aria stantia, apriamo le finestre e lasciamo che l'aria autunnale sommerga questa vita...

martedì 11 ottobre 2011

Pensieri rivolti e sconvolti! ... qui lo dico e non lo nego!

Lesta è la penna ( in questo caso i tasti), quando i pensieri si accalcano, si rincorrono come bambini nell'ora di ricreazione...
E' passato un pò di tempo dall'ultima volta che ho preso in mano questo blog, e non perchè non abbia nulla da scrivere, anzi, da quando la tormenta della mia anima ha trovato un pò di quiete potrei scrivere pagine e pagine, senza fermarmi, come un cavallo impazzito..o un fiume in piena, o ..basta esempi altrimenti poi mi rimproverano... scrivo di getto insomma, perchè è l'unico modo di dire ciò che penso, nel modo più sincero e disordinato possibile....Insomma, in questo periodo, i miei sensi sono più limpidi, le emozioni che mi trovo a vivere nel campo affettivo colmano i buchi della follia, si, diciamo che sono molto più tranquilla, forse perchè non lo stavo cercando, forse perchè è arrivato e io un pò l'ho snobbato, ma fatti o no, ora, almeno il cuore zompetta allegro tra le verdi fresche frasche...... Ciò che manca in questo momento, è la stabilità lavorativa, non che prima avessi un lavoro stabile, anzi, lavoravo precariamente in un'azienda che ha pensato bene, dopo due anni, di liquidarmi giovedi tramite sms... libidine!

Qualcuno direbbe: non si può avere tutto dalla vita........................ ma cosa si intende per tutto?.... Mi guardo intorno e vedo troppe persone nella mia identica situazione, così come vedo personaggi come il mio ex datore di lavoro che gioca con le vite delle persone come se fossero dadi, numero basso vince, alto perde... Questa gente ci sta togliendo la dignità, loro pensano al vestito firmato, alla macchina lussuosa e intanto noi perdiamo la dignità... non fatemi discorsi politici, perchè  qui destra e sinistra hanno le loro colpe, una volta la politica, quella di Berlinguer per la sinistra e di Almirante per la destra, era davvero sentita, vissuta, combattuta... dopo, ci sono stati manager che hanno fatto i loro e solo i loro interessi... noi siamo solo pedine di uno stupido gioco che ha stancato... siamo solo vuoti a perdere... ma questo è solo il Mio pensiero... il pensiero di un'anima stramba che fuma le nuvole e mangia parole...

venerdì 2 settembre 2011

Ipocrisia,incoerenza, paura ... e tanta, tanta confusione.

Diventare schiavi delle proprie paure, erigerle a divinità. 

Quando ho iniziato a scrivere questo post, avevo tutte le parole, non ne mancava una, ma poi, quando è iniziato questo valzer sui tastini neri, tutto si è fermato...
Paura.............................................................................. Quante paure ha l'essere umano? Tutti abbiamo orrore di qualcosa, nessuno ne è esente, e lasciamo che queste paure diventino catene, ci inginocchiamo a loro come al cospetto di una divinità da adorare e vezzeggiare...
Ad attenta analisi, fatta con seria coscienza ( tono ironico il mio ovviamente), siamo tutti sinceri, brave persone che sanno ciò che vogliono, che non mentono.... attenta analisi...muble muble... attenta per chi? 
E' difficile riuscire a guardarci dentro, discorso affrontato mille volte... alla fine non siamo poi cosi male... Alla fine se sbagliamo è colpa di tizio, è perchè siamo stati costretti a dire o a fare quella determinata scelta.............. 
Domandona: ma quanto cazzo siamo bravi a trovare alibi e giustificazioni? TUTTI nessuno escluso!!!!!!!
Io lo so, ne ho avuto la prova in questi giorni... ciò che esce dalla mia bocca: innamorarmi io? Tzè...l'amore lo lascio ad altri.... mentre il pensiero è un altro, mentre ciò che cresce dentro è davvero quel sentimento odioso, sporco, che non ci permette di ragionare e che al 99,9% non è mai corrisposto... si, paura di ammettere che questo sentimento mi renda cosi fragile, una stupida mammoletta con gli occhioni da cerbiatto tremolante... grrrrr.... odio essere tremolante.... e poi, io sono forte, io posso gestire tutto e tutti... ma non avevo fatto i conti con l'oste ( al quale chiedo uno sconto e volendo la possibilità di credito..pagherò, con gli interessi, ma pagherò....cosa dice? non fa credito a nessuno? Porca mucca...accetta assegni cabriolet? O_O )..niente l'oste non vuole sentirmi...
Potrei scrivere un libro sulle paure, sull'incoerenza, sui mattoni .... ma poi, lo leggerei? naaaaaaaaaa .... mi ritrovo a fare i conti con me stessa, mi ritrovo a guardare una persona che non sono io...io non posso essere così... e allora mi combatto...pant pant..che stanchezza....è tutto inutile, perchè alla fine tutto emerge, e se poi ci si mette un guardiano del faro a aprirti l'anima e urlarci dentro, bè, dopo un primo stordimento inizi davvero a pensare a chi sei e cosa vuoi... Come al solito parole  riposte sugli scaffali sbagliati... vado a farmi un tea.....