giovedì 2 giugno 2011

Domani


E sarà domani e sembra così lontano... solo domani potrai affondare le tue mani sul mio corpo.
Domani potrò gustare con piccoli morsi il tuo labbro inferiore, mentre tu mi stringerai forte a te, così forte che mi sarà impossibile non sentire la tua voglia che pulsa, che si fa carne e voglia.
Domani potrò sentire l'odore della tua pelle e con la lingua gustarne ogni lembo... intanto, cullo la mia eccitazione in attesa che venga domani... in attesa di sentire il calore del tuo corpo fondersi con il mio. 

Rosathea

Copyright immagine 

1 commento: