domenica 11 marzo 2012

Non sento, non vedo, non parlo.


Dormire è un pò soffrire...o era partire è un pò morire? Pensieri sonnambuli come biglie in discesa...
Mi giro e mi rigiro nel letto... mi alzo e riaccendo il pc, il sonno tarda a venire... vorrei non aver smesso di fumare, una sigaretta in questo momento ci starebbe proprio... l'aroma del tabacco quando apro il pacchetto, il gesto lento mentre rollo la cicca  e la prima boccata gustandone appieno il gusto... non dormo e non ne capisco il motivo, qui sono tranquilla eppure certi pensieri continuano a girare a vuoto come una macchina ingolfata... capitano quelle nottate in cui il sonno tarda a venire e allora si lasciano andare gli ormeggi trasportati dalla fantasia, nel tuo mondo più intimo, più privato... in quel mondo in cui l'accesso è vietato a tutti, dove tu sei Re o Regina incontrastata... penso al fatto che ci lamentiamo sempre dell'ambiente che ci circondano delle persone false, della cattiveria... penso che a volte non superiamo l'esame di coscienza e veniamo rimandati, che è più facile attribuire le colpe altri dei nostri mali, anzi diventiamo talmente generosi da dispensare colpe anche al gatto! 
Penso a come sia facile pretendere il rispetto, quando poi diventa cosi difficile anche salutare, sentendosi sul gradino più alto del podio della superbia, ma ho imparato che quando si cade da altezze del genenre si rischia davvero di farsi male...già, ma tanto è sempre possibile dare la colpa alle scarpe, al calzolaio, al panettiere che ci ha venduto quei bocconcini che non sapevano di nulla causando il cattivo umore che ci ha accompagnato per tutta la giornata...penso che tornerò a dormire e che certe riflessioni servono davvero a poco per chi è solo una vittima del sistema ... Buona notte mondo

1 commento:

  1. spesso i pensieri ci avvolgono e ci fanno perdere il sonno....ma poi bello ciò che dici nel cuore della notte al culmine di una notte insonne....quanto è sacrosanto quello che dici....

    bruno

    RispondiElimina